Come guadagnare con i bitcoin

Posted by Giuseppe Frattura on August 17, 2017

Mentre sto scrivendo quest’articolo il valore dei bitcoin ha superato i tremila ( 3000 ) euro l’uno e si avvicina molto velocemente ai quattromila. Un successo dovuto dall’incertezza di alcuni mercati finanziari e dal numero sempre maggiore di persone che ne parla. C'è chi li consiglia, chi li evita e come sempre chi ci specula.

La caratteristica principale del conio virtuale è la non tracciabilità, per questo è stato spesso associato a negozi online che vendono materiale illegale o al pagamento di riscatti come avvenuto del caso del virus cryptolocker.

L’ideatore del Bitcoin è ad oggi ignoto, dopo di lui sono state molte le monete virtuali create come i Litecoin o gli Ether ( Etherium ).

Quand’è il miglior momento per investire in Bitcoin o in altre monete virtuali?

Non esiste una risposta esatta, personalmente vedo due principali possibilità di guadagno: a breve e a lungo termine.

Nel breve termine il lavoro da fare è molto, bisognerebbe selezionare degli indicatori sui bitcoin, in pratica delle fonti che parlano spesso di bitcoin e comprare appena c’è una notizia che ne può far salire il valore e rivendere appena una notizia può farne scendere il valore. Il tutto pensando che ogni volta che si esegua una transazione c’è un piccolo prezzo da pagare. Si tratta però secondo me di un lavoro enorme per un guadagno molto piccolo.

Se si decide di investire nel lungo termine invece i guadagni all’inizio sono zero ma dopo un buon numero di anni si può arrivare a cifre importanti. Le strategie a lungo termine sono fondamentalmente due:

  • Acquista bitcoin e conservali;
  • Acquista componenti hardware per minare bitcoin e conserva;

Mentre la prima soluzione è banale e si basa sulla fiducia nel fatto che il valore della moneta aumenti nel tempo, la seconda richiede più fiducia, perché in Italia ma anche in altri paesi il costo dell’elettricità e dei componenti per il mining è molto alto rispetto ad esempio gli USA. E in alcuni casi l’acquisto dell’hardware da Mining non sembrerebbe redditizio neanche dopo molti anni. In realtà però l’obiettivo di una logica a lungo termine è di accumulare quanti più bitcoin possibile, aspettare ( sperare ) che il loro valore salga e quando sarà necessario venderli. Calcolare quindi il ROI dell’hardware per il mining è utile ma solo per avere un valore indicativo.

Ci sono poi metodi “minori” che permettono di acquisire pochi centesimi di bitcoin in cambio di un click, basta cercare su google. In particolare io uso Freebitcoin che permette di guadagnare qualche centesimo di bitcoin ogni ora risolvendo un capcha di Google. Per registrarsi basta andare all’indirizzo freebitco.in ed inserire la propria email e il codice del proprio portafoglio Bitcoin, se non ne hai uno ti basterà iscriverti su Coinbase, che è secondo me uno dei migliori portafogli online, che permette di conservare Bitcoin, Litecoin ed Ether.

Investi anche tu in Bitcoin o hai altre strategie che secondo te possono essere utili per guadagnare con i Bitcoin? Commenta qui sotto.