100 anzi 10 lezioni imparate dopo 10 anni di SEO

March 05, 2013

Seguendo il bravissimo e sempre aggiornato Roberto Iacono via Facebook mi sono imbattuto in questo articolo molto interessante 100 lezioni imparate durante 10 anni di SEO. La persona che lo scrive, Sujan Patel , ha lavorato per dieci anni nel settore SEO, quindi il lato di ottimizzazione dei siti web per una migliore indicizzazione su google. Questo è uno dei campi in cui ho molto bisogno di imparare e non vedo perché non farlo insieme ai miei lettori.

  • 1) Non creare link di riferimento al tuo sito troppo velocemente – è capitato che una volta costruito un sito creasse molti link in entrata per i primi giorni, ma poi non se ne occupava più, questo portava ad un incremento del rank del sito momentaneo, che poi però decresceva velocemente. Il consiglio è quindi di sostenere un approccio più continuativo che intenso;
  • 2) Le Meta Description sono importanti – anche se per il momento non risultano avere un valore SEO, sono utili per il CTR (Click Through Rate);
  • 3) Non essere ossessionato dal traffico e dal rank – i miglioramenti SEO si vedono nell'arco di mesi e non di giorni o settimane;
  • 4) C'è una linea sottile tra l'essere analitici e l'essere ossessivi. Per guardare troppo i risultati di ranking si rischia di perdere tempo che si potrebbe impiegare in altri post per il blog o per altri links;
  • 5) Non c'è un rimpiazzo per un buon prodotto – la miglior tecnica SEO è un buon prodotto, e non cambierà mai;
  • 6) C'è una grande differenza tra ottimizzare un e-commerce, piccoli siti, ed altri. Bisogna capire non solo l'attuale situazione del sito, ma anche che tipo di sito sia. E la vostra strategia dovrebbe variare in base al tipo di sito;
  • 7) Le tecniche vanno e vengono ma la creatività non muore mai - Odio vedere le persone seguire i consigli degli esperti alla cieca, senza conoscere se quella tecnica va bene per il suo tipo di sito;
  • 8) L'età è solo un numero – L'età di un dominio e del sito concorrono ad aumentare il ranking. Ma non c'è motivo per abbattersi, ci sono anche altri fattori importanti nel ranking che danno opportunità di battere i tuoi concorrenti;
  • 9) I grandi brand non sono difficile da battere – In generale più grande è il brand maggiore è il suo capitale ma è anche maggiore la lentezza nel muoversi;
  • 10) Diversifica quello che fai – Google svaluta insiemi di link costruiti in modo simile.

Se ti interessano questi temi continua a leggere le altre 90 lezioni su http://www.quicksprout.com/2012/07/16/100-lessons-learned-from-10-years-of-seo/

Tra gli acquisti che consiglio su Amazon è presente anche la guida "SEO power. Strategie e strumenti per essere visibili sui motori di ricerca" Scritta da Giorgio Taverniti, ve ne consiglio vivamente la lettura!
Hai mai lavorato con il SEO, hai altri consigli da aggiungere a quanto detto in questo articolo?