Come installare Spotify su Ubuntu Linux

December 18, 2015
Spotify è l'applicazione di streaming musicale più utilizzata al mondo. Eccoti una semplice guida per installarlo anche se utilizzi Linux.

Cos'è un repository di applicazioni Linux

un repository è un indirizzo web con un insieme di collegamenti ad applicazioni create appositamente per una distribuzione Linux. Nel nostro caso per installare Spotify su Ubuntu è necessario aggiungere il repository ufficiale, aggiornare l'elenco della applicazioni e eseguire il comando di installazione.

Per prima cosa su Ubuntu apri il terminale con l'App Launcher o con la pressione dei tasti Ctrl+Alt+T.

Aggiungi il repository di Spotify con il comando:

1
2
  echo deb http://repository.spotify.com stable non-free | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/spotify.list
  
Di questo codice notiamo due parti: 1) non-free vuol dire che Spotify non è distribuito con licenza free software, si tratta infatti di software proprietario; 2) sudo è un comando che permette all'utente di eseguire comandi che solo l'amministratore può eseguire, per questo dopo aver inserito questo codice è richiesta la password di amministrazione.

Eseguire il comando:

1
sudo apt-key adv --keyserver hkp://keyserver.ubuntu.com:80 --recv-keys D2C19886
in modo da poter verificare L'integrità dei pacchetti scaricati.

Ora bisogna aggiornare l'elenco delle applicazioni installabili eseguendo il comando

1
sudo apt-get update
e poi installare Spotify:
1
sudo apt-get install spotify-client

È possibile che ci siano dei problemi per una libreria mancante, per versioni di Ubuntu successive alla 14.04, in questo caso per risolvere il problema basta scaricare e installare con il software center la libreria libgcrypt11 dai link appena sotto. libgcrypt11 per sistemi a 64-bit libgcrypt11 per sistemi a 32-bit