Wordpress, perché usarlo per un sito

March 23, 2012

Creare siti è un’attività che a volte rende bene, purtroppo ci sono molte features che i clienti gradirebbero nei loro siti e che sono però di difficile implementazione, come la possibilità di avere una parte back-office dove poter modificare il sito a proprio piacimento. Si tratta per lo più di piccole modifiche come cambiare un testo o un’immagine, ma non si può pensare di chiamare il web designer e quindi pagarlo per cambiare una singola foto o una stringa di testo.

Per questo e mille altri motivi è nato Wordpress, un potente CMS (Content Management System) di facilissima installazione e che permette di creare un sito in pochi minuti. Il sito in questione è logicamente spoglio e necessita sempre del lavoro di un web-designer che lo modifichi e lo abbellisca ma l’utente finale potrà ad esempio crearci un blog o modificare delle pagine statiche senza dover chiamare nessuno.

Esistono molti altri CMS come Wordpress, i più conosciuti sono Joomla e Magento, ma la quantità di materiale gratuito e premium che si trova per Wordpress è tale da far sembrare gli altri due prodotti di nicchia (cosa che in realtà non sono).

Wordpress richiede un server php e un DBMS MySql. Dovendo eseguire delle interrogazioni a un database per leggere gli articoli è consigliabile usare un plugin che crei una cache. Per motivi di performance è sempre consigliato di usare server Linux dove wordpress è più performante.

Wordpress ha inoltre una serie di plugin e widget scaricabili che rendono la vita dei web-designer facilissima, tra quelli che includono il codice per il controllo di Analytics, quelli che permettono di mostrare pubblicità in un post o sulla sidebar, aggiungere informazioni sull’autore o dare la possibilità di condividere facilmente i contenuti del sito sui maggiori social network. Sono disponibili anche dei plugin per ottimizzare il sito lato SEO, che rendono quindi il sito più facilmente indicizzabile di motori di ricerca.

In conclusione è possibile usare Wordpress anche su siti a pagina singola, anche se in questo caso non si sfrutterebbero le sue reali potenzialità. E’ in realtà una questione di gusti e know-how, se si hanno infatti grande dimestichezza con html css e javascript potrebbe essere preferibile fare un sito da zero, mentre se invece si vuole fare un sito completo nel più breve tempo possibile ma con tante feture conviene usare wordpress.

Cosa ne pensi? Commenta questo articolo e fammelo sapere.